di

Questa settimana gli appassionati di tutto il mondo dovranno dire addio a The Walking Dead, storica serie fumettistica scritta da Robert Kirkman e che ha conquistato tanti fan, ritrovandosi anche trasposto in una serie TV. The Walking Dead 193 sarà l'ultimo, ma l'autore rivela che le cose non sarebbero dovute finire così.

Dopo quindici anni di lavoro, Robert Kirkman sta per dire addio a The Walking Dead, che concluderà la sua corsa quest'oggi, mercoledì 3 luglio. Gli avvenimenti che hanno visto la morte di Rick Grimes sono stati sicuramente un punto fondamentale nelle ultime storie, ma il seguito aveva fatto pensare che ci sarebbe potuto essere spazio per altri personaggi e il loro punto di vista. Non sappiamo ancora cosa accadrà di preciso nel finale, ma Entertainment Weekly a riportato in auge uno scritto di Kirkman presente nel numero 123 di The Walking Dead dove l'autore menzionava il finale originale che aveva in mente.

"Quando la storia arrivò ad Alexandria nel numero 72, le cose erano andate più o meno come pianificato. Rick e il gruppo avrebbero avuto problemi nell'ambientarsi a causa di tutto ciò che hanno passato. Ciò avrebbe portato a conflitti all'interno di Alexandria e poi a Rick che se ne va. La storyline 'NO WAY OUT' si concluse con Rick che proclamò Alexandria come un luogo per cui valeva la pena combattere, che non avrebbero più vagabondato da luogo in luogo... dovevano fermarsi, stabilirsi e iniziare a costruire lì. I giorni da nomadi erano ormai passati."

"Be', per anni... quello era pianificato per essere... il finale. Rick avrebbe fatto questa proclamazione e il discorso si sarebbe chiuso su un primissimo piano di Rick, avreste voltato pagina per trovare la stessa faccia di Rick, ma in una statua... poi la scena si sarebbe rimpicciolita per far vedere la statua intera con alcuni rampicanti che crescevano sulla sua base... crepe che si formavano... e avreste capito che era piuttosto VECCHIA."

Invece, la serie ha proseguito con "No Way Out" per più del doppio della lunghezza originale programmata. "La scena avrebbe continuato a rimpicciolirsi finché non avremmo visto che la statua era in Alexandria, lo stesso luogo dove aveva fatto quel discorso, ma era diversa. Era vecchia e decadente, finestre rotte e porte mancanti. Il rimpicciolimento avrebbe continuato fino all'arrivo di uno zombi, seguito da un altro ancora... e avremmo visto che Rick li aveva portati ad Alexandria, fatto questo gran discorso sul ricostruire la civiltà e RIUSCIRE tanto da far costruire una statua in suo onore... ma, alla fine, la morte vince, la società crollava di nuovo, stavolta sembrava per sempre... e finiva così".

Questo era il finale programmato di The Walking Dead, ma lo stesso Kirkman ammette che non ne sarebbe stato soddisfatto. In realtà, l'autore non si sentiva ancora pronto per concluderla.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1