Tokyo Ghoul: chi è l'investigatrice anti-ghoul Akira Mado?

Tokyo Ghoul: chi è l'investigatrice anti-ghoul Akira Mado?
di

Nel mondo di Tokyo Ghoul non si è mai al sicuro e per proteggere i cittadini comuni dai divoratori di uomini è stata fondata la Commissione Investigativa Anti-Ghoul, spesso abbreviata in CCG. Tra i suoi membri più promettenti c'è Akira Mado. Andiamo a conoscerla meglio.

La ragazza fu esposta fin da quando era piccola all'esistenza dei Ghoul poiché entrambi i propri genitori erano investigatori presso il CCG, ella stessa poi decise di seguire le loro orme ed entrare a far parte della Commissione. Diverse tragedie però colpiranno la sua famiglia e la porteranno ad odiare profondamente le creature sulla quale indaga, prima delle quali la morte della madre a seguito di un'incursione organizzata nella ventiquattresima circoscrizione per contrastare il Gufo da un Occhio Solo.

Degli anni in cui frequentò l'accademia del CCG sappiamo che Akira si dimostrò seria ed ubbidiente e fece nascere una certa rivalità in Seido Takizawa che veniva costantemente superato dalla ragazza nelle graduatorie. La giovane venne presto accettata nella Commissione, ma non riuscì mai a lavorare col padre poiché venne ucciso nello scontro col Ghoul Coniglio, Touka Kirishima.

All'investigatrice venne assegnato come diretto superiore Kotaro Amon e nonostante la mancanza d'esperienza le fu chiesto di partecipare anche a missioni ad alto rischio. In battaglia la ragazza agisce in modo serio e seguendo gli ordini prima di ogni altra cosa, non cedendo mai alla vendetta verso alcun Ghoul per conto proprio. Come il padre, ama collezionare Quinque e ritiene gli esseri contro cui combatte nient'altro che dei produttori di nuove armi da aggiungere al suo arsenale.

La prima grande missione che dovette affrontare, con Amon come partner, fu l'assalto al nascondiglio dell'Albero di Aogiri dopo la quale ne uscì completamente indenne. Successivamente prese parte all'irruzione in una villa del dottor Kano dove si stava svolgendo una battaglia tra i Ghoul di Aogiri ed il gruppo di Kaneki. Qui Akira dovette affrontare l'ex detenuto Naki e terminò lo scontro con le mani ferite.

Dopo quest'ultima missione, a causa dello stress accumulato, durante una bevuta coi colleghi la ragazza lascia trasparire le sue reali emozioni svelando l'odio per Amon, in quanto non riuscì a salvare il padre dell'investigatrice, e l'importanza che aveva quest'ultimo per lei, scoppiando poi in un pianto.

Il giorno successivo la ragazza tornò in perfetta forma e qualche tempo dopo prese parte alla battaglia più importante: un'incursione all'Anteiku per uccidere il Gufo da un Occhio Solo. Akira riuscì a sopravvivere anche a questo scontro ma non a difendere i suoi compagni di squadra Amon e Seidou e, terminata la missione, l'investigatrice ammise di non detestare realmente il proprio superiore né di biasimarlo per la morte del padre.

Qualche tempo dopo vediamo la giovane, promossa a primo grado, incontrare un investigatore di terzo grado di nome Haise Sasaki dando il via ad una nuova storia.

Cosa ne pensate di Akira Mado? Scrivetecelo nei commenti. Per altri approfondimenti vi riporto ai nostri articoli su Touka Kirishima da Tokyo Ghoul e chi siano i Clown di Tokyo Ghoul.

Quanto è interessante?
2