Tom Taylor parla del finale di DCeased: "Mi sono commosso"

Tom Taylor parla del finale di DCeased: 'Mi sono commosso'
di

La serie DCeased a cura di Tom Taylor, Trevor Hairsine e Stefano Gaudiano è stata una delle più interessanti nel corso di quest'anno, e da poco è giunta alla sua conclusione, attraverso un finale emozionante che ha visto diversi personaggi non avere un lieto fine. Tom Taylor si è espresso su diversi aspetti dell'opera ai microfoni di Comicbook.com.

L'autore ha parlato del suo rapporto con i vari personaggi dell'universo DC:

"Ci sono milioni di personaggi che amo scrivere. Sono un grande fan della DC, sono sicuro che si intuisce durante la lettura, ma sono prima di tutto un fan di Superman e Lois. La DC è Superman e Lois, è per questo che nel numero 5 Lois si rivela come narratore. Ma il loro viaggio, il suo sacrificio, il suo addio alla famiglia nei confronti di Lois, Lara e Jon. E' stato fondamentale per me scriverlo.

Quella scena è la mia preferita dell'intera serie, e anche il modo in cui si ripercuote in Jon. Quindi, scrivere Superman è un grande onore, come lo è scrivere Green Arrow. Sono un grande fan di Green Arrow, un enorme fan di Black Canary. Perciò, il momento che vede protagonista Green Arrow nel numero 5 è sicuramente uno dei miei preferiti".

Tailor si riferisce alla circostanza in cui Green Arrow trafigge con una freccia il volto di Aquaman, e allo stesso tempo colpisce Batman. Tuttavia nel numero in questione, ritroviamo poco più tardi una scena ancora più d'impatto tra Superman e suo figlio Jon, un momento particolarmente duro da digerire per ogni fan dell'Uomo d'Acciaio.

L'autore si è espresso in questo modo a riguardo:

"Si, assolutamente, ma il fatto è che, questo tipo di momenti devono fare male. Se non colpiscono lo scrittore, se non ne sono influenzato, di conseguenza non lo sarà neanche il lettore. Mi sono commosso ogni volta che ho letto quelle pagine. Ben Abernathy, il nostro editore, si è emozionato quando le ha lette, anche se erano ancora in fase di outline.

Si è commosso quando le ha consegnate al letterista, dopo averle lette per la terza volta, e questa è solo una testimonianza. Ho già chiesto a Trevor Harsine se posso tenermi quelle due pagine, sono sempre molto imbarazzato a chiedere dei lavori agli artisti. E' come se gli dicessi: 'Come posso comprarli?' Ma quel momento è stato perfetto.

Trevor l'ha centrato in pieno, soprattutto la differenza con le silhoutte che erano ovviamente Superman e Lois mentre davano il loro addio, e poco dopo le parole di Superman nei confronti di suo figlio. Se non avessi incluso questi momenti sarebbe stato troppo facile. Non volevo scriverli, ma sapevo che si sarebbero tradotti sulle pagine".

La DC Comics ha introdotto il nuovo gruppo dei Segreti Sei in Batman e Superman. Avete visto il nuovo look della Suicide Squad ideato dalla DC Comics?

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1
DC ComicsDC ComicsDC Comics