La triste infanzia di Gatsu viene ripresa in una fan art italiana di Berserk

La triste infanzia di Gatsu viene ripresa in una fan art italiana di Berserk
di

Berserk non è uno dei manga più allegri che ci siano. Ricorderete tutti i primi volumi di Berserk di oltre venti anni fa, quando Gatsu si ritrovò ad affrontare il suo ex amico Grifis in uno scenario infernale, e anche il passaggio al flashback nei capitoli successivi che mostravano la nascita di questo protagonista oscuro e maledetto.

Il bambino, appena nato, fu trovato sotto la madre morta impiccata e fu allevato dalla compagnia di Gambino. In questa fase di Berserk, Gatsu fu cresciuto come guerriero e fu vittima di diversi eventi spiacevoli, anche se poté contare sull'amore di Shizu, la sua madre adottiva e la donna che convinse la compagnia a prendere il neonato con loro.

Un appassionato disegnatore amante di Berserk ha deciso di pubblicare una fan art nel subReddit relativo. L'italiano, firmatosi con il nickname di UnGutsIncazzato, ha mostrato una delle scene tristi dell'infanzia Gatsu dove il bambino perderà la sua madre adottiva. Ricorderete infatti che, intorno ai tre anni, il futuro spadaccino fu obbligato ad assistere Shizu sul letto di morte mentre soffriva per la piaga.

Da quel momento in poi la vita di Gatsu cambiò completamente e lo trasformò nel guerriero feroce che conosciamo oggi. Prima di vedere il finale del suo viaggio dovremo però aspettare ancora parecchio, dato che Berserk è ancora in pausa.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2