Uscite dell' editore Iacobelli di settembre 2009

di

Tramite newsletter pervenutaci, di seguito le uscite della casa editrice Iacobelli per il mese di settembre 2009

USCITE IACOBELLI SETTEMBRE 2009

Marco Lombardi - I nuovi amici
Dario torna nella sua città natale a lavorare in "Gustosa", l'azienda da cui, molti anni prima, era misteriosamente fuggito. A condurlo lì è il suo vecchio amico Max, che nel frattempo ha fatto carriera.
Dopo aver conosciuto i nuovi (e giovani) colleghi, Dario reicontra i vecchi, coi quali aveva stretto un rapporto molto inteso che ora appare fortemente e irrimediabilmente deteriorato.
A pochi giorni di distanza e uno di loro viene trovato orrendamente ucciso. Il terrore si diffonde tra le stanze dell'ufficio e tutti sospettano di tutti...
A condurre le indagini è Vittore, un antieroe, un commissario demotivato e un po' snob, annoiato ma geniale, che con le aziende ha un conto aperto, essendo entrato in polizia dopo aver cercato inutilmente lavoro nel settore privato.
Meno male che in questo caso Vittore è affiancato dal pragmatico, anche se un po' stralunato, agente Cesare Locurcio.
Dario è uno dei sospettati, ma fra lui e il commissario nascerà un rapporto sfaccettato, ben al di là di quello classico fra indagato e indagatore...

Marco Lombardi, (Torino 1962), ha vissuto a Milano e ora è a Roma. Giornalista professionista dal 1993, scrive di critica cinematografica che lo porta a collaborare e condurre programmi radiofonici e televisivi per la Rai. Scrive su Il Sole 24 Ore e sul sito Jobtalk/Job24 curando la rubrica "Job Fiction & Film". Scrive anche di cinema sul mensile "V&S".
E' uno dei 5 membri del Comitato di selezione dei film per la Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia sezione "Settimana internazionale della critica" ed è uno dei 4 membri del Comitato che seleziona le opere prime per l'European film award sezione "Discovery".
Docente all'università Suor Orsola Benincasa di Napoli, tiene un corso di degustazione e cinema presso la facoltà di Scienze gastronomiche di Pollenzo e presso il Master del Gambero Rosso, un corso di critica cinematografica presso la Scuola d'arte drammatica Silvio D'Amico di Roma e un corso di comunicazione presso la Scuola nazionale di cinema di Milano.
Oltre a scrivere sul mensile Gambero Rosso, ne è ispettore e coautore della Guida ai ristoranti d'Italia. Ha pubblicato Il grande libro del cinema per menager e Il grande libro della letteratura per manager (Etas Rcs). Ha vinto il premio Cesare Pavese per la raccolta di poesie Il moto che ci resta (Genesi).

Marco Lombardi, I nuovi amici
Collana Graffiti, giallo-thriller, pagine 208, euro 12.00
In libreria a fine settembre

Manlio Cammarata - L'Anomalia. Televisione. Il monopolio del potere da Mussolini al digitale terrestre
L'anomalia italiana è in un secolo di leggi, decreti e sentenze che hanno determinato una situazione che non ha eguali in nessuno stato democratico: il totale controllo del governo sul sistema radiotelevisivo.
Questo libro ricostruisce in forma di cronaca, senza tecnicismi giuridici, i complicati sviluppi che hanno determinato l'attuale condizione.
Dalla prima legge sulla radio (1910) alla farsesca vicenda del blocco della Commissione parlamentare di vigilanza (2008/2009). Passando per la radio di regime voluta da Mussolini, per la televisione "democristiana" degli anni '50, per l'occupazione selvaggia delle frequenze degli anni '70. E per la legge Gasparri, vista da molti come incostituzionale prima ancora di essere promulgata.
Oggi il digitale terrestre non è solo evoluzione tecnologica, è anche e soprattutto uno scenario di decisioni politiche.
Avanzano le nuove tencologie con le quali la televisione di oggi deve fare i conti. Non morirà ma deve cambiare.
Il libro da il nome anche a un sito dove approfondire i tempi trattati, discutere, aggiornare le informazioni e culsutare le fonti citate: www.l'anomalia.it

Manlio Cammarata, (Trieste 1947), giornalista free-lance, si è laureato in giurisprudenza nel 1971 con una tesi sulle rappresentazioni di violenza nei programmi televisivi. Consulente e docente di diritto dell'informazione e delle tecnologie. Fondatore e direttore della rivista telematica Interlex (www.interlex.it), il primo esempio in Italia di discussione giuridica sul World Wide Web.
Oltre a centinaia di articoli in materia di diritto, tecnologie e informazione, ha pubblicato Gli audiovisivi nella comunicazione d'impresa (1987), La firma digitale sicura (con Enrico Maccarone, 2003), Firme elettroniche - Problemi giuridici del documento informatico (2005), La legge e la rete (2008).

Manlio Cammarata L'Anomalia. Televisione. Il monopolio del potere da Mussolini al digitale terrestre.
Collana Fuoricollana, pagine 224, euro 9,90

Con l'occasione vi ricordo l'uscita del libro Quelle voci dal vuoto, storie di migranti, di Guido Tassinari e della rete indi.Genti.

E' una storia di migranti, ma chi emigra non scrive. Racconta, però. E c'è chi li ascolta.
Guido Tassinari, in collaborazione con la rete indi.Genti, in "Quelle voci dal vuoto" ha raccolto le storie di alcuni migranti immerse nel frastuono del nostro mondo globale, e ce ne restituisce le voci, che sembravono provenire dal vuoto.
Sono uomini e donne che lasciano i loro paesi, perdendo radici e affetti, abilità e saperi. Si interrogano su chi sono. Ma soprattutto su chi siamo noi. E sul perché non li vediamo, non li vogliamo, non li riconosciamo come simili.
Un racconto potente come un'epica e lirico come un canto nomade.
Un libro che è un grido di denuncia ma anche un grande atto d'amore.

Per informazioni e contatti
Stefania Baldazzi
Ufficio stampa Iacobelli Edizioni
069342201
334 6552180
stefania.baldazzi@iacobellisrl.it
www.iacobellisrl.it

Uscite dell' editore Iacobelli di settembre 2009