Quanto deve vendere Demon Slayer per superare il record annuale di ONE PIECE?

Quanto deve vendere Demon Slayer per superare il record annuale di ONE PIECE?
di

L'anime di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba ha avvolto nelle proprie spire tutto il Giappone, obbligando i suoi abitanti a una corsa folle per mettere le mani sui tankobon del manga. Ormai da settimane i volumi vengono continuamente ristampati da Shueisha per poi essere subito terminati dalle fumetterie ed edicole che affollano il paese orientale.

Il ritmo degli ultimi mesi è stato qualcosa di unico: Demon Slayer ha superato i 20 milioni di copie vendute in soli tre mesi di anno editoriale giapponese. A questo punto il record di vendite annuale detenuto da ONE PIECE e che ammonta a 37.996.373 copie non sembra essere così irraggiungibile. Ma quante copie servono a Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba per raggiungere questo obiettivo?

In Giappone è stato appena pubblicato il volume 19 di Demon Slayer ma nel corso del 2020 editoriale potrebbero arrivare altri quattro tankobon per il manga. Considerati i ritmi attuali, non è impensabile che questi riescano a vendere complessivamente altre 8 milioni di copie, portando quindi il totale di Demon Slayer a 29 milioni di copie vendute in un anno. Ciò vuol dire che i restanti 9 milioni rimanenti devono essere coperti dagli altri 18 tankobon nelle prossime 41 settimane.

In pratica, i primi 18 volumi di Demon Slayer devono vendere almeno 220.000 copie a settimana. Un risultato che sembra a portata di mano considerato che al momento le cifre si aggirano intorno al milione guadagnato a settimana. In più, durante l'anno arriverà il lungometraggio Demon Slayer - Kimetsu no Yaiba: Mugen Ressha-Hen che potrebbe dare un'ulteriore spinta al titolo.

Sembra quindi che ONE PIECE debba rassegnarsi a vedersi rubato questo titolo di cui si fregiava dal 2011 e intoccato anche da un manga come L'Attacco dei Giganti.

Quanto è interessante?
3