La vetta degli dei, il lungometraggio anime vince il 47° César Awards

La vetta degli dei, il lungometraggio anime vince il 47° César Awards
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'Académie des Arts et Techniques du Cinéma, ha recentemente annunciato i vincitori della 47esima edizione del César Awards. Tra i vincitori, nelle categorie dedicate all'animazione, spicca il lungometraggio anime La vetta degli dei, adattamento dell'omonimo manga di Jiro Taniguchi.

Finito l'anno, è tempo di tirare le somme. Mentre Jujutsu Kaisen ed Evangelion si contendono il premio di miglior film del 2021 in Giappone, la pellicola animata di produzione franco-lussemburghese sbanca il César Awards vincendo il premio per il miglior film d'animazione. Questo, è un importantissimo riconoscimento per l'iconica opera di Taniguchi, scomparso nel febbraio del 2017.

Il film anime è stato proiettato per la prima volta al Festival di Cannes, e ha riscontrato il favore della critica. Difatti, in precedenza aveva già ottenuto il premio di Miglior film d'animazione ai Lumières International Press Awards. Questa, è l'ennesima conferma dell'affermarsi degli anime giapponesi sul mercato internazionale.

In seguito alla proiezione internazionale nelle sale, i diritti di La vetta degli dei sono stati acquisiti da Netflix. Sul catalogo del colosso dello streaming, è disponibile alla visione con doppiaggio e sottotitoli in lingua italiana.

La trama di La vetta degli dei segue l'avventura di Fukamachi, un appassionato di fotografia che scopre un legame con il Nepal. Trovando una telecamera appartenente a un alpinista scomparso sull'Everest, decide di partire alla scoperta di un pezzo di storia perduta al fianco di Joji Habu, un noto scalatore di montagne.

FONTE: ANN
Quanto è interessante?
1