Vigilante My Hero Academia, un ritratto dell'inferno: un nuovo demone invade la città

Vigilante My Hero Academia, un ritratto dell'inferno: un nuovo demone invade la città
di

In quel di Naruhata, la situazione per The Crawler si fa disperata. Il giovane Vigilante che si ispira ad All Might è ormai esausto, a differenza del suo nemico, che spinto da una irrefrenabile voglia di ucciderlo si trasforma in un gigantesco essere demoniaco. Ecco un ritratto dell’inferno in Vigilante - My Hero Academia Illegals 115.

Il più recente appuntamento dell’opera spin-off di Betten Court e Furuhashi ai apre evidenziando quanto Koichi sia ormai distrutto dalla fatica. Sotto il truce sguardo soddisfatto di All For One, le truppe anonime si sono fatte implodere, come per un’offerta volta a evocare un essere superiore. Questa mostruosità prende il nome di Number 6, che è ora diventato un gigantesco scheletro infernale avvolto dalle fiamme.

Quando Crawler si accorge di quanto avvenuto, Number 6 lo colpisce in pieno, rompendogli l’arto inferiore destro. Ma non solo, con un nuovo attacco anche un braccio è fuori uso. Oramai, il giovane Vigilante è quasi impossibilitato a scappare, e in cerca di salvezza si rifugia all’interno di un palazzo.

Messosi momentaneamente al sicuro, Koichi fa la conta dei danni. Oltre ai due arti, ha costole incrinate, lividi, bruciature, e ferite su tutto il corpo. Per giunta, ha anche perso molto sangue. Per lui, sembra giunta la fine.

Nel mentre, le fiamme che avvolgono Number 6 continuano a divampare, potenziandolo ulteriormente. In un esplosione di rabbia e impeto, il villain principale dell’opera assume la forma Stile Distruttivo. L’unica speranza per Crawler, ormai moribondo, è che All Might e i Pro Heroes giungano presto in soccorso.

Vi lasciamo allo spettacolo pirotecnico di Vigilante e al vero Villain di My Hero Academia Illegals.

Quanto è interessante?
1