Violet Evergarden è l'anime perfetto per gli eterni romantici e vi spieghiamo il perché!

Violet Evergarden è l'anime perfetto per gli eterni romantici e vi spieghiamo il perché!
di

Violet Evergarden è un anime romantico che attira tutti coloro che cercano storie d'amore e speranza. Con le sue immagini meravigliosamente sognanti e i suoi personaggi complessi, la storia segue Violet, un androide che, nonostante il suo cuore meccanico, intraprende una ricerca per comprendere il vero significato della parola "amore".

Violet trova lavoro come "Bambola", una posizione che le consente di scrivere lettere per conto dei suoi clienti. Attraverso ogni esperienza che ha con i suoi clienti, Violet si fa strada lungo il percorso per imparare cosa significa amore e capire perché un uomo che rispettava glielo ha detto.

Come nella maggior parte degli anime romantici, c'è sempre una sottotrama e in questo caso su presenta sotto forma di Gilbert, il militare che abbraccia Violet dopo che è stata maltrattata. La storia di Gilbert e Violet non è solo una storia secondaria; è la melodia che aggiunge ritmo al suo viaggio. Parla di desiderio, di momenti perduti e ritrovati e di un amore che confonde i confini tra umano e androide.

Prima che Violet scrivesse lettere e cercasse di comprendere l'amore, era un soldato nel mezzo di una guerra. Il mondo di Violet non era fatto di tramonti sereni o giardini fioriti; era la dura realtà della violenza, delle armi e dell’odio.

Gilbert non era solo un altro nome o volto nella confusione della guerra e degli uomini che hanno incrociato il cammino di Violet. Era l'ancora nel tempestoso mondo di Violet. Eppure, come molte storie ambientate sullo sfondo della guerra, quella di Violet e Gilbert era una storia d'amore e tragedia. Gli ultimi momenti di Gilbert con Violet sono strazianti e rappresentano esattamente il tipo di narrazione che gli amanti del genere romantico cercano. Le sue ultime parole per Violet sono tre parole sussurrate: "Ti amo". Parole che hanno lasciato Violet alle prese con il loro peso e il loro significato, soprattutto se provenivano da qualcuno che significava sicurezza e gentilezza.

Ogni cliente che Violet incontra nel suo nuovo lavoro è diventato come un capitolo di un libro che rivela un aspetto diverso di cosa significhi amore. Tra i tanti umani che ha incontrato, spiccano due figure. Claire Magnolia era una madre con un corpo indebolito dalla malattia e uno spirito imperterrito. Ha assunto Violet per scrivere delle lettere che sarebbero state poi spedite a sua figlia il giorno del suo compleanno in modo ricevesse una lettera ogni anno.

L'altro è Oscar Webster, uno scrittore che lotta per finire la sua opera, rispecchiando le sue battaglie personali e offrendo a Violet uno sguardo sull'amore perduto e sul potere di lasciarsi andare. Con ogni cliente e ogni lettera, la comprensione dell'amore di Violet cresce, e il puzzle nella sua mente riguardo al vero significato di quella parola inizia a prendere forma e Violet si ritrova su un percorso che riconduce alla persona che ha iniziato la sua ricerca.