Il volume 94 di ONE PIECE spezza un record durato oltre 7 anni

Il volume 94 di ONE PIECE spezza un record durato oltre 7 anni
di

Quando si parla di ONE PIECE è normale tenere in considerazione la portata folle del manga più venduto al mondo. Una serie frutto di anni di successo, nonché di sacrifici e puro talento artistico e narrativo da parte di Eiichiro Oda. Eppure, questa settimana, è accaduto qualcosa di estremamente inaspettato.

ONE PIECE è una delle opere più importanti dell'ultimo decennio, nonché di tutta la generazione che ha accompagnato l'avvento del III millennio. Nonostante il conflitto con Demon Slayer, il manga non ha avuto alcun problema a continuare a macinare copie su copie nell'ultimo anno. Tuttavia, quest'ultima settimana ha avuto fine un record durato svariati anni nella serializzazione del capolavoro di Oda sensei.

In particolare, sin dal 50° numero, il fumetto non aveva mai venduto meno di un milione di copie nella prima settimana, anche con lo stesso numero di giorni conteggiato (il volume 79 e il 76 debuttarono con lo stesso periodo con più di un milione e mezzo di tankobon venduti). Infatti, il 94° numero di ONE PIECE ha venduto "solo" 883 mila copie, una cifra esorbitante ma relativamente bassa se rapportata allo straordinario successo del franchise.

Le cause che hanno portato a questo drastico calo non sono ancora note, ma è innegabile che ci troviamo di fronte a uno degli eventi più importanti della saga piratesca di Weekly Shonen Jump. E voi, invece, da cosa pensate sia scaturito questo importantissimo calo delle vendite nella prima settimana? Lo spazio dedicato ai commenti è a vostra disposizione.

Quanto è interessante?
3