Weekly Shonen Jump andrà in crisi a breve? Tutti i manga famosi che stanno per finire

Weekly Shonen Jump andrà in crisi a breve? Tutti i manga famosi che stanno per finire
di

Weekly Shonen Jump è la rivista di manga più famosa al mondo e da decenni propone prodotti d'intrattenimento che riescono a fare il giro del globo. Dragon Ball, ONE PIECE, Naruto, Bleach e tanti altri sono nomi di spicco che hanno calcato queste pagine per un certo periodo di tempo.

Sappiamo che a ogni conclusione c'è un nuovo arrivo, il quale cercherà di ottenere il gradimento dei lettori della rivista e non fino a diventare un prodotto di grido. I prossimi anni però potrebbero portare a uno stravolgimento su Weekly Shonen Jump, portando così alla perdita di tanto appeal.

Già il 2020 di Weekly Shonen Jump è stato rivoluzionario, con alcune opere popolarissime conclusesi e che non hanno trovato ancora dei rincalzi adeguati. Alcune novità proposte negli scorsi mesi come Mashle, Undead Unluck, Ayakashi Triangle e molti altri ancora stanno ottenendo risultati discreti ma non così entusiasmanti come le serie precedenti. In più, per alcune, non sembra esserci neanche una particolare crescita di popolarità nel tempo.

Inoltre, Weekly Shonen Jump dovrà affrontare nei prossimi due anni tante conclusioni di serie importanti. Escludendo ONE PIECE, che difficilmente si concluderà nel giro di 3 anni e potrebbe davvero arrivare al 2027 per il trentennale, abbiamo Jujutsu Kaisen che si concluderà in poco tempo come ammesso dall'autore; My Hero Academia nella sua fase finale che potrebbe anche concludersi nel giro di due anni; Dr. Stone che sembra essere instradato verso la fine e potrebbe non andare oltre il 2023; Hunter x Hunter ancora desaparecido e che comunque non riuscirebbe da solo ad accattivarsi il pubblico per molto tempo; un Black Clover che potrebbe essere all'ultima saga, a meno di un allungamento con un'altra saga che potrebbe iniziare nel 2022.

Quindi la rivista di casa Shueisha nel giro di due anni potrebbe perdere tre o quattro delle sue serie di punta, ritrovandosi con il solo ONE PIECE a tirare la carretta per un altro quinquennio. In più si deve fare i conti con Shonen Jump+, l'app sorella ma anche rivale e che sta attirando a sé molte risorse creative. Spy x Family e Monster No.8 sono soltanto due nomi di rilievo che difficilmente avrebbero trovato spazio sulla rivista fisica e che invece qui hanno trovato la loro dimensione ideale. In aggiunta, Shonen Jump+ non è legato a scadenze impellenti e pressanti come Shonen Jump, rendendo meno stressante il lavoro agli autori. Senza parlare poi di Tatsuki Fujimoto, autore di Chainsaw Man che continuerà con una parte 2 esclusivamente in digitale, lasciando perdere la rivista cartacea.

Sembra quindi che nel prossimo periodo Weekly Shonen Jump debba lanciare l'offensiva per trovare nuovi manga capaci di spaccare il mercato, oppure sperare che gli anime di Mashle e compagni facciano il miracolo. Delle ultime novità, soltanto The Elusive Samurai e Blue Box sembrano avere qualche chance ma è difficile che il loro successo arrivi a quello di Naruto e compagni.

Quanto è interessante?
3