Wolverine, perché l'eroe Marvel si chiama così? Le origini del suo nome

Wolverine, perché l'eroe Marvel si chiama così? Le origini del suo nome
di

Wolverine è un personaggio che non ha certo bisogno di presentazioni. Protagonista di numerosi film degli X-Men, il mutante più famoso sarà anche al centro del videogioco Marvel's Wolverine per PS5 annunciato da Insomniac Games. Ma c'è una domanda a cui anche i fan più accaniti spesso non sanno rispondere: perché Wolverine si chiama così?

Ci sono diverse spiegazioni in-universe sull'origine del nome "Wolverine". L'origine reale del nome, però, potrebbe essere deludente. All'inizio degli anni '70, l'editor-in-chief di Marvel Roy Thomas commissionò allo sceneggiatore Len Wein la creazione di un personaggio chiamato appositamente Wolverine che doveva essere basso, canadese e con il temperamento di un wolverine, un ghiottone.

I ghiottoni sono dei mammiferi che, per aspetto, ricordano dei piccoli orsi. Il loro habitat ideale sono i paesi più freddi, Canada compreso. Sono animali tenaci, aggressivi, dotati di artigli aguzzi. Ricordano qualcuno?

Al suo debutto su The Incredible Hulk #180, quindi, Wolverine era semplicemente un nuovo supereroe ispirato a un ghiottone, con un costume già iconico disegnato da John Romita Sr. Fu proprio sua l'idea di dotare Wolverine di artigli retrattili, in quanto riteneva che, se un uomo avesse avuto nella realtà degli artigli come quelli, sarebbe stato più pratico poterli ritirare a piacere.

Nel corso degli anni, diversi autori hanno cercato di giustificare all'interno dei fumetti l'origine del nome Wolverine: uno dei primi è stato Timothy Truman, sulle pagine di Marvel Comics Presents #98. In questa storia, Logan va in soccorso di una tribù di nativi americani terrorizzata da una bestia feroce. Per celebrare la vittoria del mutante, i nativi decidono di soprannominare Logan con il nome della bestia che ha sconfitto, da loro chiamata Skunk-Bear, che possiamo tradurre come Orso-Puzzola. Vedendolo non particolarmente entusiasta del nuovo nickname, gli rivelano che i canadesi chiamano quella bestia con il nome di Carcajou, o ghiottone: Wolverine.

Un'altra origine del nome è presente in Wolverine the Origin #6. In questa storia, Logan accetta un incontro in gabbia. Vedendo la ferocia con cui l'ancora giovane mutante ha combattuto, uno degli astanti pronuncia le fatidiche parole "That boy's a wolverine!", "Quel ragazzo è un wolverine!", conferendo a Logan il suo nickname.

A prescindere dal suo nome, Wolverine è un personaggio che si è ritagliato nel tempo un posto speciale nel cuore dei lettori. Complice anche l'interpretazione di Hugh Jackman nei film, Wolverine è diventato uno dei personaggi di punta della Casa delle Idee. Il fatto che non ci sia una risposta univoca circa l'origine del suo nome non deve sorprendere: le retcon sono all'ordine del giorno nel mondo dei fumetti. Appare quindi quasi naturale il recente annuncio di Marvel Comics che anticipa uno stravolgimento nella storia di Wolverine nei fumetti.

Quanto è interessante?
3