X-Men: Jonathan Hickman parla della scienza presente in Powers of X e House of X

X-Men: Jonathan Hickman parla della scienza presente in Powers of X e House of X
di

Come avete potuto leggere, la nuova serie sta cambiando l'intero universo degli X-Men. Ma un'altra caratteristica dell'inedita collana di fumetti ha colpito i fan dei supermutanti di casa Marvel: l'esaustive spiegazioni scientifiche presenti nell'opera. L'autore, intervistato, spiega il motivo di questa particolarità.

Ecco come risponde alla domanda di Entertainment Weekly riguardo le numerose tabelle e disegni creati dalla mano di Tom Muller: "Fin dalle mie prime opere ho cercato di capire cosa fosse narrativa e cosa no, se la narrativa è composta da parole e da disegni allora anche la grafica stessa è un elemento narrativo. Inoltre mi piace perché cambia il modo in cui viene letta un'opera o quanto tempo si impiega per leggere una pagina: anche una pagina piena di parole o un libro molto complicato hanno bisogno di un certo numero di ore per venire capite. Se inizi ad aggiungere cose che si collegano ad altre pagine ci vorrà molto più tempo per leggere un'opera e cambia completamente come sfogli un fumetto normale [...] è molto importante perché ora consumiamo molti più media, non è più come quando ero bambino, quando dovevi aspettare di aver racimolato tutti soldi prima di poter leggere un fumetto".

I fan hanno apprezzato molto questo nuovo stile narrativo, appassionandosi allo studio di tutti i marchingegni presenti nelle opere degli X-Men, tanto da arrivare a leggere più di una volta uno stesso numero per scoprire tutti gli easter egg presenti al suo interno.

Questa non è l'unica novità che potremo aspettarci dall'autore, infatti Jonathan Hickman ha rivelato di avere piani ambiziosi per gli X-Men.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2