Yamato Video: l'azienda smentisce la partecipazione all'incontro organizzato da Casapound

Yamato Video: l'azienda smentisce la partecipazione all'incontro organizzato da Casapound
di

Nelle ultime ore, la notizia che vedeva la partecipazione di Yamato Video all'incontro organizzato da Casapound in merito all'animazione giapponese ha destato molto scalpore nella community nostrana. Il polverone innalzato dalla locandina incriminata ha costretto l'editore a intervenire per prenderne le distanze.

Tramite un comunicato condiviso tramite le proprie pagine social, lo stesso allegato in calce alla notizia, Yamato Video ha smentito la notizia che vedeva la partecipazione dell'azienda all'incontro organizzato dal movimento politico di estrema destra, confermando l'estraneità dell'editore nostrano alla politica e al coinvolgimento esterno di Marco Turconi. Ad ogni modo, il distributore ha già invitato Casapound ad apportare le opportune modifiche alla locandina in questione.

Il movimento politico non è nuovo a iniziative legate al mondo dell'animazione nipponica, basti pensare che lo stesso Captain Harlock è stato spesso utilizzato come simbolo degli ideali del pensiero di estrema destra per via della sua lotta al totalitarismo. E voi, invece, cosa ne pensate della controversia scatenata dalla locandina di Casapound? Lasciateci la vostra opinione a riguardo, come di consueto, nello spazio dedicato ai commenti in fondo alla pagina.

Vi ricordiamo, infine, che Yamato Video ha recentemente annunciato Oshibudo, l'adattamento animato del manga di Auri Hirao, già disponibile con i primi episodi sul canale YouTube Yamato Animation.

Quanto è interessante?
2