Yashahime: l'effetto nostalgia abbraccia il sequel di Inuyasha

Yashahime: l'effetto nostalgia abbraccia il sequel di Inuyasha
di

Yashahime: Princess Half-Demon ha offerto al pubblico la possibilità di tornare a rivisitare le ambientazioni e i protagonisti di uno dei più grandi classici del mondo degli anime, Inuyasha di Rumiko Takahashi. Scopriamo come l'effetto nostalgia pervade l'intero l viaggio di Towa, Setsuna e Moroha.

Questo sequel è l'occasione perfetta per fare un salto indietro nel tempo e scoprire l'avventura di Inuyasha. Se non avete mai concesso una chance alla leggendaria opera di Takahashi, questo è il momento perfetto per farlo.

Yashahime: Princess Half-Demon è infatti ambientato moltissimi anni dopo la fine degli eventi di Inuyasha e per comprendere al meglio la trama il background delle eroine è opportuno conoscere gli eventi precedenti. Le due opere si incastrano perfettamente come i pezzi di un solo puzzle.

Il tunnel che collega l'epoca moderna a quella feudale giapponese è stato riaperto. Le due figlie gemelle di Sesshomaru, Towa e Setsuna, e la figlia di Inuyasha e Kagome, Moroha, sono chiamate a combattere demoni, a cercare di recuperare la memoria perduta e a scoprire cosa le ha separate dai loro genitori. In attesa di vedere il trio in azione, osserviamo la strada verso la redenzione intrapresa da Kohaku in Yashahime. Nell'ultima puntata, Moroha ha sostenuto Towa mentre affrontava la sua più grande debolezza in Yashahime.

Quanto è interessante?
1