Yashahime: la protagonista ha padroneggiato una delle tecniche più potenti di suo padre

Yashahime: la protagonista ha padroneggiato una delle tecniche più potenti di suo padre
di

Il sequel di Inuyasha, Yashahime: Princess Half-Demon, è entrato finalmente nel vivo dell'azione, regalando agli appassionati il ritorno di alcune delle tecniche più micidiali dell'opera di Rumiko Takahashi.

I primi episodi di Yashahime: Princess Half-Demon si sono concentrati sull'introduzione delle tre eroine e dei personaggi classici del franchise creato da Rumiko Takahashi. Ma nel quinto episodio di una delle serie animate più apprezzate di questo autunno, la figlia di Kagome e Inuyasha è finalmente pronta allo scontro.

In questa prima battaglia i fan hanno potuto apprezzare le reali capacità di Moroha, la quale ha confermato di aver ereditato non solo i poteri spirituali di sua madre, ma anche i poteri demoniaci di suo padre. Ciò significa che nel corso dell'anime la giovane ragazza potrà diventare persino più forte dei suoi genitori.

Il quinto episodio di Yashahime: Princess Half-Demon, intitolato "Jakotsumaru del palazzo delle ossa rotte", vede Moroha impegnata in un pericoloso combattimento. Ma la ragazza non si fa intimidire dai suoi avversarie per porre fine allo scontro attinge al potere del suo sangue demoniaco.

Nella sua forma Beniyasha, Moroha ha sfruttato delle tecniche familiari per gli spettatori di Inuyasha, l'Iron-Reaver Soul Stealer e le Blades of Blood. Tuttavia, Moroha è ancora inesperta e può sfruttare i suoi poteri demoniaci solamente per poco tempo. Il ritorno di queste due mosse ha però fatto emozionare i fan, gioiosi di poter ammirare dopo così tanto tempo le abilità di Inuyasha. Ma Yashahime è avvolto nel mistero. Quali sono le condizioni di Rin? Rumiko Takahashi ha svelato il motivo per cui in Yashahime Kagome si trova nell'era feudale.

FONTE: comicbook
Quanto è interessante?
2