Yu-Gi-Oh: le oscure origini del franchise, la vena horror della stagione 0

Yu-Gi-Oh: le oscure origini del franchise, la vena horror della stagione 0
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Yu-Gi-Oh! è uno dei franchise di punta per quanto riguarda il mercato dei giochi di carte collezionabili, inizialmente però l’autore del manga Kazuki Takahashi aveva in mente uno sviluppo diverso della storia di Yugi, e degli elementi caratterizzanti dell’opera, in parte espressi nel corso della cosiddetta stagione 0.

Alcuni tra i fan di lunga data ricorderanno come la storia originale fosse solo parzialmente legata al gioco di carte, denominato Magic & Wizards nel manga, nel quale appariva solo in 6 capitoli su 59, dando spazio a molte altre idee che Takahashi aveva in mente di sviluppare. Da storie incentrate su altri giochi, fino a dispositivi che consentivano di simulare determinate situazioni fino a battaglie con gli yo-yo, poco aveva a che fare con le creature del Duel Monsters.

Il gruppo di protagonisti principali rimane lo stesso, dando anche spazio ai riferimenti all’Antico Egitto, ma a cambiare è soprattutto il tono con cui viene narrata la storia. Nel 36esimo volume del manga lo stesso autore ha dichiarato di aver inizialmente pensato di strutturare l’opera come una serie di storie horror, totalmente in linea con lo stile dei primi episodi, che si possono considerare autoconclusivi, altra sostanziale differenza rispetto alla reale prima stagione dell’anime.

I cambiamenti applicati successivamente derivano principalmente dalle reazioni dei lettori, molti dei quali chiamarono Shonen Jump per sapere le regole del gioco di carte apparso nel manga, e ciò convinse Takahashi ad aggiungere sempre più dettagli modificando anche lo stile narrativo, e considerato il successo ottenuto è stata probabilmente la decisione giusta.

Avete visto l’ultima figure dedicata a Seto Kaiba? Per finire vi lasciamo alla curiosa versione del Duel Disk ideata da un fan della serie.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
2